Martedì, 18 Dicembre 2018
I CONSIGLI

Dal metallo alla terracotta: il numero civico si personalizza

di

PALERMO. In Italia è obbligatorio identificare ogni abitazione o edificio - sia pubblico che privato - con un numero civico che risulti ben visibile individuabile. Nei grandi condomini, c’è poca possibilità di scelta circa le caratteristiche estetiche del numero civico, spesso rappresentato dalle classiche cifre in cemento o ferro. Chi vive, invece, in una casa indipendente può prendere in considerazione l’idea di trasformarlo in un vero e proprio elemento d’arredo.

L’american ed industrial style, ad esempio, privilegia il metallo grezzo e usurato, meglio se distanziato dalla parete per dare vita a particolari effetti di ombra. Chi ama osare con il colore, invece, potrà optare per numeri in metallo ritagliato e poi verniciato con tinte pop, ideali per ricreare un mood quasi futurista. Chi è bravo con i lavori manuali, potrà provare a incidere il proprio numero nella terracotta o nel cemento, arricchendolo con decori ispirati alla natura.  Per dare un tocco green al nostro numero, inoltre, possiamo inserire una piccola fioriera. È importante ricordarsi di scegliere piante che non necessitino di un’innaffiatura frequente e che non crescano troppo in altezza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X