Giovedì, 13 Dicembre 2018

Da Amici al palco dei Modà, a giugno il primo disco di Chiara Grispo

Chiusa una porta, si apre un portone. Il detto popolare calza a pennello per Chiara Grispo, timida e talentuosa 19enne che quest'anno ha partecipato ad Amici. Agguantato il serale nella squadra blu guidata da Nek e J-Ax, Chiara è stata eliminata a metà percorso. Giusto il tempo di asciugare qualche lacrima di delusione che subito per lei sono arrivate una proposta discografica da Baraonda Edizioni (il disco d'esordio - Blind - uscirà il 17 giugno) e l'invito da parte di Kekko dei Modà ad aprire i concerti della band a San Siro il 18 e 19 giugno.

"Che emozione. E' tutto così strano e pazzesco. Un anno fa non avrei certo immaginato di vivere tutto questo - racconta Chiara, quasi in un sussurro, all'ANSA -. Sono passata dalla tristezza di lasciare la scuola alla gioia assoluta in un attimo. Ma ho sempre pensato che una porta chiusa fosse solo l'opportunità per un nuovo inizio". E di porte chiuse, Chiara, ne ha avuto diverse. "Prima di Amici, avevo provato anche X Factor, Area Sanremo e qualche anno fa Star Academy. Evidentemente il momento giusto non era ancora arrivato. Ma non ho mai smesso di crederci".

Il tempo - e la forza di volontà - le ha dato ragione. E così la giovane vicentina, che fin da piccola "giocava" con la musica e che ogni settimana provava a salire su un palco diverso con gli amici per vincere la timidezza, oggi può parlare di un disco "che mi rappresenta e che è la somma di gran parte di quello che ho fatto ad Amici. Oltre a sette cover, ci sono tre inediti, due dei quali scritti da me (Come on, ora in radio, e Blind che dà il titolo all'album) e Spirito fisico, in duetto con Nek".

Tra le cover c'è Bella di Jovanotti ("me la cantava sempre mio papà quando ero piccola per farmi smettere di piangere"), e poi One degli U2 ("la mia prima canzone al serale"), Albachiara di Vasco, La mia storia tra le dita di Gianluca Grignani, Price Tag di Jessie J. e Wuthering Heights di Kate Bush, che con arrangiamenti totalmente nuovi andranno a comporre la scaletta della sua esibizione a San Siro.

Chiara ("Grispo, perché di Chiara ce ne sono già in giro") scrive in italiano e in inglese e si è formata ascoltando i dischi di papà di Queen, Jackson Five e Michael Jackson. Ma anche di Robbie Williams, Jovanotti e Modà. "Non nego che tra i miei sogni c'è quello di andare all'estero. Magari negli Stati Uniti, a Los Angeles. Sanremo? Chi può dire di no. Sarebbe sicuramente una'opportunità di crescita. Intanto il mio desiderio più grande è quello di continuare a fare musica e di fare di una passione un vero e proprio lavoro". Durante l'estate Chiara sarà impegnata nel suo "Live Instore Tour, durante il quale suonerà alcuni brani in acustico e incontrerà i fan.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X