Martedì, 23 Ottobre 2018
L'ALLARME

Crocetta: "Infiltrazioni mafiose, controlli nei beni regionali"

PALERMO. «Infiltrazioni mafiose tollerate per decenni e mai contrastate». Così il governatore siciliano Rosario Crocetta, che ha varato un nuovo atto di indirizzo (dopo quello che riguarda i terreni a pascolo, all'indomani dell'attentato al presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci) sul patrimonio della Regione, scrivendo ai dirigenti dei dipartimenti competenti di effettuare controlli antimafia su alienazioni e locazioni, a qualsiasi titolo, di beni regionali.

«Tale disposizione - dice Crocetta - si applica anche per le transazioni sotto soglia dove non è richiesta per legge l'informativa antimafia e dove attraverso meccanismi di valorizzazione dei beni regionali si fanno affari ben al di là degli importi sopra soglia. Da alcune verifiche abbiamo certezze sulle infiltrazioni mafiose tollerate per decenni e mai contrastate. L'analisi che abbiamo fatto a campione, ci porta a pensare a un fenomeno estremamente diffuso e capillare che verrà affrontato con la necessaria durezza, illustrando anche alle procure contabili e antimafia le irregolarità già riscontrate e quelle che verranno riscontrate nelle prossime settimane».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X