giovani, LAVORO, tirocini, Sicilia, Economia
ITALIA LAVORO

Tirocini di 6 mesi retribuiti, domande a giugno: soldi a 94 aziende

di

PALERMO. Sono 94 i consorzi di aziende nei quali lavoreranno per fare esperienza poco meno di mille ragazzi tra i 18 e i 35 anni non compiuti. Il progetto, promosso dalla società ministeriale Italia Lavoro, si chiama “Botteghe di Mestiere e dell'Innovazione” e ha l’obiettivo di favorire la trasmissione ai giovani di competenze specialistiche e il ricambio generazionale nei mestieri artigianali.

In pratica i giovani svolgeranno dei tirocini che dureranno sei mesi e saranno retribuiti 500 euro lordi al mese. Le candidature dei giovani potranno essere inoltrate tra una ventina di giorni, dunque a inizio giugno. Per informazioni basterà collegarsi periodicamente su www.italialavoro.it.

In questa prima fase è toccato alle aziende proporsi. Sono state circa mille le candidature di imprese di cui solo 94 sono state finanziate e si spartiranno i 5,2 milioni di euro a disposizione. Le somme sono così suddivise: 3 milioni 10 mila euro per Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, 2 milioni 210 mila euro per le restanti regioni.

I settori dove saranno impegnati i ragazzi sono soprattutto quelli dell’enogastronomia, con una percentuale di oltre il 53%, seguita dal settore della grande distribuzione organizzata (14,3), da quello della meccanica (11,4), dell’abbigliamento e della moda (oltre il 10%), del legno e dell’arredo (quasi 5%), fino a settori con percentuali minori quali l’artigianato artistico, la cantieristica navale e la stampa. “Una conferma di come in Italia – scrive Italia Lavoro in una nota - le specificità della nostra produzione economica e industriale si organizzano in filiere di piccole e medie imprese, che sono valorizzate appunto in questo progetto e all’interno delle quali si trasmette quel sapere che contraddistingue lo stesso Made in Italy”.

Le botteghe risultate ammesse avranno tempo fino al prossimo 31 maggio per formalizzare i raggruppamenti. "Per ciascun tirocinante - spiega Italia Lavoro - le aziende percepiranno 250 euro al mese per un massimo di 6 mesi. Ai soggetti capofila, promotori dei tirocini, verrà riconosciuto un contributo complessivo di 500 euro per ciascun giovane che abbia completato un percorso di tirocinio di durata semestrale. I giovani percepiranno mediamente 500 euro al mese, fatti salvi possibili scostamenti motivati dalle legislazioni regionali in materia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati