IL SOTTOSEGRETARIO

Faraone: non è tempo di candidature alla Regione

"Quello del ministro Maria Elena Boschi in Sicilia è stato un tour legato esclusivamente al referendum di ottobre che deciderà le sorti del Paese"

elezioni, regione, Davide Faraone, Maria Elena Boschi, Sicilia, Politica

PALERMO. "Quello del ministro Maria Elena Boschi in Sicilia è stato un tour legato esclusivamente al referendum di ottobre che deciderà le sorti del Paese. Se vincerà il sì, l'Italia cambierà radicalmente, finalmente andremo verso una democrazia moderna della decisione e non esclusivamente della rappresentanza. Non è tempo di discutere di candidature alla presidenza della Regione siciliana". Così il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone.

"Il prossimo presidente della Regione Sicilia - commenta Faraone - sarà scelto in Sicilia e il ministro ha dimostrato nei suoi interventi di nutrire profondo rispetto per le autonome scelte dei siciliani. Il ministro Boschi ha manifestato apprezzamento per l'azione messa in campo in quest'ultimo anno dal governo regionale, in raccordo con il governo nazionale. È chiaro che, come ha detto Boschi durante la presentazione del mio libro ieri a Palermo, ci auguriamo tutti che chi sarà chiamato a guidare l'isola lo faccia in coerenza con quello che si sta facendo con determinazione, rapidità e ottimi risultati nel resto del Paese".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati