REGIONE

Caso Seus, Baccei: "La gestione delle ambulanze in Sicilia non andrà ai privati"

di

Il caso nato da una lettera con cui la Regione dichiarava esorbitante il costo di cento milioni annui per il servizio

118, ambulanze, privati, regione, seus, Sicilia, In Sicilia così

PALERMO. «Nessuno ha mai pensato di privatizzare la Seus»: l'assessore all'Economia, Alessandro Baccei, prova a spegnere le polemiche nate da una lettera con cui la Regione ha chiesto alla società che gestisce le ambulanze di rivedere i costi.

Il caso è nato quando i sindacati hanno riferito l'esito di un incontro con i vertici della Seus. L' azienda pubblica ha comunicato che la Regione ha inviato una lettera con cui dichiara che i costi - intorno a 100 milioni annui - sono troppo alti e bisognava verificare se è possibile allinearli a quelli che si registrerebbero rivolgendosi al mercato.

I sindacati hanno lanciato l' allarme sul rischio che la gestione delle ambulanze in tutta la Sicilia venga affidata a privati. Ipotesi che anche alcuni vertici aziendali non avrebbero escluso durante i colloqui. Ma Baccei illustra una linea differente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati