Lunedì, 17 Dicembre 2018
I DATI

L'allarme dell'Istat: "Rischio concreto che la crescita rallenti"

ROMA. Allarme dell'Istat sulla crescita, mentre arriva un monito della Bce: l'inflazione zero non si trasferisca sui salari. "In un contesto europeo - scrive l'istituto nella sua nota mensile - caratterizzato da una crescita significativa del Pil, l'economia italiana presenta segnali positivi" ma "l'evoluzione del clima di fiducia rimane incerta e l'indicatore composito anticipatore dell'economia italiana" che "ha subito una battuta d'arresto a febbraio" segnala "rischi di un rallentamento dell'attività economica nel breve periodo".

Intanto la Bce nel bollettino economico, sottolinea la necessità che "le condizioni di inflazione estremamente bassa non si radichino in effetti di secondo impatto sul processo di formazione dei prezzi e salari". Gli acquisti di debito pubblico - fa sapere l'istituto - proseguiranno fino a marzo 2017 o oltre se necessario e che il consiglio direttivo, se necessario, "agirà ricorrendo a tutti gli strumenti disponibili nell'ambito del proprio mandato".

L'inflazione dell'Eurozona - dice ancora la Bce rifacendosi alle quotazioni dei futures sui prezzi energetici - che da mesi viaggia vicina allo zero, dovrebbe collocarsi "su valori lievemente negativi nei prossimi mesi" per riprendere a salire nella seconda metà del 2016.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X