Sabato, 21 Aprile 2018
FORMULA UNO

Gp di Russia, Hamilton il più veloce: problemi per Vettel

SOCHI. Le Mercedes volano, la Ferrari c'è ma torna l'allarme affidabilità, con Sebastian Vettel costretto a terminare anzitempo la seconda sessione di prove libere per un "problema di natura elettrica". Il venerdì del Gp di Russia a Sochi ripropone vecchi e nuovi temi della stagione, con le due scuderie rivali a fronteggiarsi fin dalle prime battute, forti entrambe di sviluppi alle rispettive power unit, e le altre all'inseguimento, ma ai box della Rossa le prossime ore saranno di grande impegno per sistemare l'auto del tedesco e preparare al meglio la terza sessione di libere prima delle qualifiche del pomeriggio, ma soprattutto per venire a capo delle cause del terzo guasto stagionale in quattro weekend che rischia di minare la fiducia dei piloti.

I tempi danno intanto ragione a Lewis Hamilton, che con le gomme supersoft ha chiuso il miglior giro in 1'37''583, nella seconda sessione staccando di quasi sette decimi Vettel (1'38''235), anche lui con gli pneumatici 'da qualifica', e di circa otto il compagno di squadra e leader del Mondiale Nico Rosberg (1'38''450).

Un po' più staccata la SF16-H di Kimi Raikkonen, quarto in (1'38''793). Tra loro dovrebbe giocarsi la prima fila, perché gli altri, leggi Red Bull e Williams, sono rimasti tutti sopra il muro dell'1'39'', ma l'ombra della scarsa affidabilità ha guastato il clima ai box delle Rosse quando era trascorsa mezz'ora dall'inizio della sessione pomeridiana. La Ferrari si è ammutolita e il tedesco ha dovuto fermarsi a lato della pista, poco lontano dai box, dove poi è stata spinta dai commissari in regime di safety car virtuale.

"Peccato per questo problema - ha commentato Vettel -, perché mancare qualche giro sul long run non ci permette di capire quanto siamo competitivi. Per fortuna Raikkonen ha fatto il lavoro necessario. Comunque abbiamo ancora parecchio da migliorare sull'assetto per la qualifica - ha proseguito il tedesco -. La pista era piuttosto sporca nella prima sessione, poi è andata migliorando e sarebbe stato meglio se la giornata fosse continuata. Domattina abbiamo comunque a disposizione un altro turno di prove".

"Abbiamo fatto fatica a fare un buon giro e trovare un set adatto - ha detto a sua volta Raikkonen -. Abbiamo un nuovo motore ed alcune nuove componenti che finora stanno funzionando bene. Non utilizzeremmo nulla di nuovo se non ci aspettassimo di trarne buoni risultati". Per il momento il giudizio è sospeso, le qualifiche daranno una prima risposta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X