Giovedì, 20 Settembre 2018
IL MINISTRO

Def, Padoan: "La crescita dell'Italia si consoliderà nel 2016"

Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in audizione sul Def, sottolineando che "l'occupazione migliora, i conti pubblici migliorano, la pressione fiscale scende"

ROMA. "Nel 2015 dopo 3 anni consecutivi di contrazione" l'economia italiana "è tornata a crescere e nel 2016 la crescita continuerà e si consoliderà". Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in audizione sul Def, sottolineando che "l'occupazione migliora, i conti pubblici migliorano, la pressione fiscale scende" grazie a "una politica fiscale rigorosa e misure espansive e riforme strutturali" che continuano nonostante il peggioramento del quadro internazionale. Poi facendo riferimento alla ripresa della produzione industriale: la crescita del Pil "ha decelerato nella seconda metà del 2015 ma nel primo trimestre 2016 la crescita sembra aver ripreso slancio".

"La riduzione dello stock di debito delle amministrazioni pubbliche resta obiettivo prioritario del governo e fondamentale per la fiducia dei mercati". Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in audizione sul Def, sottolineando che per la prima volta nel 2016 il debito calerà e che "il processo di riduzione del rapporto rispetto al Pil si accentuerà prossimi anni". Padoan ha confermato anche l'intenzione del governo di "sterilizzare" per intero le clausole di salvaguardia per il 2017 per 0,9 punti di Pil.

"L'intonazione della politica di bilancio nell'area euro appare restrittiva e sono altresì insoddisfacenti i progressi di molti Paesi nelle riforme strutturali" dove l'Italia sta invece facendo grandi sforzi, ha sottolineato Padoan.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X