ex Fiat Termini Imerese, Piano Blutec, Sicilia, Economia, IL lavoro per noi
INDUSTRIA

Blutec a Termini, primi operai ex Fiat
di nuovo al lavoro entro fine mese

La società conta entro l'anno di far tornare in catena di montaggio 250 operai su 700 ex Fiat

PALERMO. Torneranno in fabbrica dalla fine mese, a scaglioni di dieci lavoratori per volta, gli operai ex Fiat a Termini Imerese. Lo riferiscono fonti sindacali presenti al vertice in corso da un'ora al ministero dello Sviluppo economico sullo stato di avanzamento del piano di Blutec - la società intende tornare a produrre auto ibride nell'ex fabbrica del Lingotto - per il polo industriale termitano, dove Fiat ha chiuso la fabbrica 5 anni fa.

Ad assicurarlo ai sindacati è stata proprio Blutec, che conta entro l'anno di far tornare in catena di montaggio 250 operai su 700 ex Fiat, facendo partire quindi il progetto, che ha avuto l'ok di Invitalia, che riguarda la produzione di componentistica per auto. Blutec ai sindacati avrebbe assicurato il rientro al lavoro dei primi 10 operai dalla fine della prossima settimana.

"Una sfida difficile, ma i segnali incoraggianti arrivati oggi ci dicono che stiamo sulla strada giusta e vanno messi a valore. Il progetto Blutecper Termini Imerese è ormai avviato, così come ci ha detto l'azienda. Questo può cambiare non solo il reddito, ma anche la qualità della vita di persone che attendono un lavoro da molto tempo".

Lo ha detto la viceministro allo Sviluppo economico, Teresa Bellanova, al termine del tavolo sulla riapertura dell'ex stabilimento Fiat di Termini Imerese da parte di Blutec. "Tutte le istituzioni sono impegnate ad accelerare sui tempi, il Mise è pronto per firmare le convenzioni. Chiedo all'azienda l'impegno ad anticipare la cig qualora ce ne fosse bisogno", ha concluso la viceministro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati