Martedì, 20 Febbraio 2018
CITTA' DA VIVERE

Ecco gli appuntamenti di oggi in Sicilia

PALERMO

Appuntamenti

Una pedalata per scoprire i monumenti che dal mese di luglio scorso fanno parte del patrimonio dell’Umanità per l’Unesco. L’appuntamento per questa giornata sportiva a livello non agonistico è fissato alle 11 al castello della Zisa. Partecipazione libera.

 

A teatro

Uno stolto che gioca a fare lo sciocco, il più onesto fra gli onesti e il più serio degli eroi. E’ Giufà: personaggio in perenne bilico tra “la furba stoltezza e la stolta furbizia”, che l’attore Ludovico Caldarera insieme a Monica Andolina, porteranno in scena oggi alle ore 18.00 al Teatrino delle Beffe in Via De Spuches, 7. Tra veloci cambi di scena e interazioni con il pubblico, lo spettacolo di Ludovico Caldarera, accompagnato dalla musica di Davide e Marcello Matera, è scandito da alcuni dei più significativi episodi del nostro personaggio ( Giufà e la ventri lavata – Giufà e la statua di gesso -  Giufà e la tela) nei quali i burattini di Rosalba Patricola, tra le ombre e gli effetti speciali che illuminano la suggestiva scenografia realizzata da Alessia D’Amico e Nikita Schifaudo, dialogano con gli attori, suscitando lo stupore dei più piccoli e la simpatia degli adulti per le avventure stupide e disastrose di Giufà, capace di trasformare il talento negativo dello scemo del villaggio in garante della diversità, misura gioiosa del diverso e uomo libero da schemi sociali precostituiti.

 

 

Oggi e fino al 24 aprile arriva al teatro Biondo di via Roma lo spettacolo “La dodicesima notta” di William Shakespeare con Carlo Cecchi. Biglietti da 32 a 19 euro.

 

 

 

Da sentire

Un king maker della chitarra. Un deus ex machina delle corde. Un vero artisa a tutto tondo. Non c’è altro modo per descrivere il protagonista di oggi alle 21,30, di “R&Beeer”, la rassegna musicale fatta di suoni e sapore di luppolo, tutte le domeniche da Spillo, birreria di Palermo, al Cortile di San Giovanni degli Eremiti in via dei Benedettini (accanto Palazzo dei Normanni, raggiungibile da piazza della Pinta e via del Bastione, a ridosso della chiesa arabo-normanna di San Giovanni), all’interno del percorso arabo-normanno, dichiarato dall’Unesco "Patrimonio mondiale dell'umanità". La serata prevede il concerto di Manfredi Tumminello e la presentazione del disco “Solo”. Sette tracce strumentali, fra cui sei inediti e una cover, dove Tumminello si affida al potere evocativo delle note della sua chitarra acustica, per raccontare la propria storia. “Solo” è un progetto per chitarra acustica e fingerstyle, ma è anche una narrazione intima e personale di esperienze ed emozioni vissute fuori che si desidera condividere al rientro nella propria terra. In una Sicilia da cui tanti fuggono per realizzare i propri sogni ed esprimersi al meglio, c’è chi invece sceglie di tornare con una maggiore consapevolezza di sé. L’ingresso è gratuito.

 

Oggi alle 21.00 al teatro Biondo di via Roma ci sarà il concerto di Olivia Sellerio “Storia di un Pianoforte”. Biglietti 8 – 16 euro.

 

Oggi alle 11 al teatro Politeama Garibaldi di piazza Castelnuovo ci sarà il concerto dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, diretto da Günter Neuhold dedicato alla scuola viennese. Biglietti 5 euro.

 

 

 

Da leggere

Oggi  alle 18 all’Auditorium Rai Sicilia di viale Strasburgo ci sarà la presentazione del libro di Giampiero Caldarella “Frammenti di un discorso antimafioso”. Ingresso libero.

 

 

 

Oggi alle 11 alla libreria Modusvivendi di via Marchese di Villabianca ci sarà la presentazione del libro di Andrea D’Agostino “Conosco l’amore meglio di voi”.  Ingresso libero.

 

 

 

Da  vedere

 

Oggi alla Libreria del Mare di via Cala 50 si può ammirare la mostra personale di Judith Boy dal titolo “Strandgut”. Una selezione di pitture, vestiti d'arte, oggetti ed accessori ispirati dal mare, dal vento e dai colori siciliani.

La mostra resterà aperta fino al 28 aprile. Ingresso libero

 

Oggi e fino al 26 giugno a palazzo Ziino di via Dante è possibile ammirare la mostra fotografica “No war” di Letterio Pomara. I cinquantuno scatti in bianco e nero ritraggono le macerie di Bechite, cittadina aragonese. Cura l’allestimento Aurelio Pes. Ingresso libero.

 

 

 

 

 

Oggi e fino al 31 agosto è possibile ammirare le  opere del pittore Antonio Ligabue al Palazzo Reale di Palermo, sede dell'Assemblea regionale siciliana.  Attraverso la rassegna "Antonio Ligabue (1899-1965). Tormenti e incanti" si potrà conoscere la vita dell'artista.

 

 

 

 

Ai cantieri Culturali della Zisa si può ammirare la mostra “Antologia” di Letizia Battaglia. Cura l’esposizione Paola Falcone. L’allestimento si può visitare fino all’8 maggio. Ingresso libero.

 

 

 

 

Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

 

 

Nella sala delle Armi di Palazzo Steri è in corso la corsa multimediale “Unescosites” . Sarà possibile ammirare i monumenti protetti dall’Unesco con gli “Artglass”. Orari: dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 19,30. Biglietto 7 – 3 euro.

 

 

AGRIGENTO 

 

Da vedere

Settantotto primavere addosso, eppure il maestro sale e scende dalle scale con grande agilità per montare con la squadra di tecnici le sue opere alleFabbriche Chiaramontane di Agrigento. Pino Pinelli, uno degli interpreti più visionari della Pittura Analitica in Italia e protagonista del prossimo evento alle FAM, è impegnato da stamani ad Agrigento, accompagnato dalla figlia Alessandra, per gli allestimenti della mostra “Trademark” a cura di Marco Meneguzzo, visitabile fino al 22 maggio prossimo.

 

 

Da gustare

Oggi a Campobello di Licata, piazza XX Settembre, la Sagra “Lu Mpurnatu a la Mpanata”. L’iniziativa, promossa dall’Associazione culturale “La Sagra”, rinnova l’appuntamento con uno dei momenti più importanti della tradizione gastronomica locale. La manifestazione, presentata lo scorso anno all’Expo di Milano, prende il nome da due piatti tipici della provincia di Agrigento ed ha l’obiettivo di promuovere la cultura e le realtà artigianali del territorio. “Lu Mpurnato” è la tradizionale pasta al forno di Campobello di Licata e “La Mpanata” è il pane con gli spinaci e broccoli cotti e messi al forno. Una due giorni scandita da degustazioni, attività sportive, laboratori creativi, attività di animazione per i più piccoli, visite guidate, spettacoli musicali e di danza. Nella serata di sabato verrà premiato il miglior “Mpurnatu” e la migliore “Mpanata”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X