IN GRECIA

Papa Francesco a Lesbo per i profughi:
"Catastrofe più grande dal dopoguerra"

lesbo, profughi, visita, Sicilia, La chiesa di Francesco

ATENE. Papa Francesco è arrivato sull'isola greca di Lesbo, meta della visita del pontefice per incontrare i profughi nell'isola diventata emblema dell'emergenza. L'Airbus A-320 di Alitalia era decollato alle 7:17 dall'aeroporto di Fiumicino. Ad accogliere Francesco il premier greco Alexis Tsipras che lo accompagnerà insieme ai patriarchi ortodossi, Bartolomeo e Hieronimos, in questa visita umanitaria.

"Andiamo ad incontrare la catastrofe più grande dopo la seconda guerra mondiale", ha detto il Papa salutando i giornalisti sul volo per Lesbo.

"Questo è un viaggio diverso dagli altri, è un viaggio segnato dalla tristezza", ha aggiunto. "Negli altri viaggi andiamo ad incontrare la gente, c'è la gioia - ha aggiunto -. Questo viaggio è triste. Andiamo a vedere tanta gente che soffre e non sa dove andare. Non lo dico per amareggiare ma perché possiate con il vostro lavoro trasmettere lo stato d'animo" con il quale affronto la visita. Cuore della giornata sarà la visita al Moria Refugee Camp, il campo profughi che ospita circa 2.500 richiedenti asilo, provenienti soprattutto dalla Siria, ma anche da altri paesi del Medio Oriente, come Afghanistan e Iraq.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati