Sabato, 21 Luglio 2018
REFERENDUM

Trivelle, Galletti: voterò "no". Il "sì" è boomerang ambientale

ROMA."Domenica andrò a votare e voterò no al referendum". Così Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente, intervenendo questa mattina ad Agorà su RaiTre sul voto di domenica 17 aprile.

E aggiunge sul termine delle concessioni, tema del quesito referendario, che con la vittoria del "si" avrebbero una fine e non un rinnovo automatico fino all'esaurimento del giacimento: "c'è un problema di investimenti. Se faccio un investimento su una piattaforma quell'investimento si deve ripagare" che "si ripaga fino alla fine dell'estrazione e alla durata dell'estrazione stessa. Se no questo dal punto di vista ambientale potrebbe essere un boomerang", perchè "se da un giacimento penso di avere una durata limitata riduco gli investimenti e gli investimenti in tanti casi sono sinonimo anche di sicurezza. Bisogna fare attenzione sotto questo aspetto".

Tra l'altro quasi tutte le piattaforme, osserva Galletti, sono "davanti alle coste dell'Emilia Romagna che non è tra le Regioni che promuove il referendum; di fronte alla Puglia, per intenderci, di queste piattaforme non ce n'è nessuna". "Io ritengo che il tema non sia l'estrazione del petrolio ma quanto petrolio consumiamo - prosegue il ministro - noi dobbiamo diminuire il consumo del petrolio".

Ma "non estrarlo è una perdita, sia dal punto di vista economico che ambientale", nel senso che anche "se non è l'Italia ad estrarlo, quel petrolio in Italia bisogna portarlo" e lo si deve fare "sulle petroliere" che navigano comunque nei nostri mari.

Per Galletti è "ipocrita continuare a usare il petrolio ma non volerlo estrarre" mentre "ci sta bene andarlo a prendere in altre parti del mondo, dove la sicurezza è minore". Il ministro ragiona poi sul fatto che continuare a usare il petrolio fa parte del "mondo reale": "prendo atto della situazione e che con il petrolio si muove ancora il 96% della mobilità; non è che posso pensare di vivere in un mondo diverso da quello in cui vivo". Ma l'obiettivo, conclude, sono "le energie rinnovabili, l'efficienza energetica e la mobilità sostenibile: voglio arrivare a non avere più bisogno del carbone e del petrolio".

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, parteciperà al voto del referendum sulle trivelle e barrerà sul si. «Domenica andrò a votare e voterò si al referendum» ha detto Zaia intervenendo questa mattina ad Agorà
su RaiTre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X