Sabato, 25 Novembre 2017
LA DENUNCIA DEI SINDACATI

"Trattenute irregolari ai dipendenti"
La Regione rischia di pagare 10 milioni

di
Cobas e Cisl chiamano a raccolta i 5 mila lavoratori: si faccia ricorso. L’assessorato Funzione pubblica annuncia verifiche

PALERMO. Una trattenuta del 2,50% nella busta paga dei dipendenti regionali assunti dopo il 2000, una trattenuta che secondo i sindacati è illegittima e che adesso potrebbe costare all’amministrazione almeno 10 milioni di euro. La denuncia parte dal Cobas/Codir che annuncia una valanga di ricorsi, sulla scorta di una serie di sentenze che sostengono le ragioni dei lavoratori.

E la stessa richiesta arriva anche dalla Cisl Fp, pronta con i propri iscritti a chiedere la restituzione delle somme. Ricorsi che nei corridoi dell’assessorato temono siano fondati, tanto che stanno analizzando a fondo la questione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X