Martedì, 25 Settembre 2018

I 40 anni di Apple dal primo pc all'orologio "smart"

ROMA. Scelte spesso coraggiose e fuori dagli schemi hanno conferito ad Apple un ruolo pionieristico nel mondo dell'informatica e dell'elettronica di consumo.

Dal primo computer all'orologio 'smart', passando per l'iPhone, l'iPad e il business della musica online, in 40 anni la casa di Cupertino ha contribuito a far decollare nuovi settori di business, dettando la linea poi seguita dal resto dell'industria.

PC. L'Apple II, lanciato nel 1977, viene considerato il primo personal computer. La svolta arriva però nel 1984 con il Macintosh 128K, dotato di mouse, tastiera e di un'interfaccia grafica intuitiva che ha reso semplice l'uso del pc e ispirato il sistema a finestre di Windows. Nel 1998 c'è la rivoluzione estetica degli iMac: per la prima volta il pc abbandona il color crema e le forme squadrate diventando azzurro e rotondeggiante.

MUSICA. Con l'iPod e il software iTunes, Apple nel 2001 ha di fatto mandato in pensione il walkman e lanciato il mercato della musica digitale. L'iTunes Store, il negozio virtuale per acquistare canzoni inaugurato nel 2003, ha dato un'alternativa legale alla pirateria musicale. Nei suoi primi 10 anni ha
venduto 25 miliardi di brani, mentre gli iPod commercializzati finora si aggirano sui 400 milioni di unità. L'anno scorso la Mela si è inserita nel mercato della musica in streaming, da ascoltare via internet pagando un abbonamento: in pochi mesi di vita Apple Music ha raggiunto 11 milioni di abbonati.

SMARTPHONE. Se oggi ne abbiamo uno in tasca, lo si deve ad Apple e a Steve Jobs, che nel 2007 ha portato sugli scaffali il primo telefono cellulare multimediale con schermo multi-tocco. L'iPhone è il prodotto di maggior successo della Mela e quello che genera i due terzi delle entrate milionarie della società. Dal debutto a fine 2015 ne sono stati venduti quasi 900 milioni in tutto il mondo. Dal 2014 Cupertino ne ha fatto anche un
portafogli grazie all'Apple Pay, che consente di pagare alla cassa dei negozi senza dover tirar fuori la carta di credito.

TABLET. In principio fu il Newton, un palmare avveniristico per l'epoca - era il 1993 - che navigava in Internet e aveva un sistema di riconoscimento vocale e della scrittura, sullo schermo tramite uno stilo. Ma fu un flop. Nel 2010 è arrivato l'iPad a creare il mercato dei tablet e l'ultimo modello, l'iPad Pro, vede il ritorno dello stilo poco amato da Jobs. Le vendite di iPad ad oggi hanno superato i 300 milioni di pezzi.

SMARTWATCH. L'Apple Watch, nei negozi dal 2015, è il prodotto più nuovo della mela morsicata e quello che dovrebbe far decollare il settore degli orologi intelligenti. La compagnia non ha ancora rivelato i dati di vendita, limitandosi a dire che è lo «smartwatch più venduto al mondo».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X