Blitz, fermi, terrorismo, terroristi, Sicilia, L'Isis, lo scettro del Califfo
EUROPA NEL TERRORE

Belgio, blitz e arresti in tutto il Paese
A Bruxelles scontri polizia-hooligans

ROMA. Almeno 13 persone sono state fermate in Belgio in seguito ad una raffica di nuovi blitz della polizia effettuati oggi a Bruxelles e nelle città di Malines e Duffel. Lo riferisce la Procura belga citata dai media. Le operazioni antiterrorismo sono state 13: 3 a Bruxelles, 4 a Malines, 3 a Laeken, e le altre tra Duffel, Molenbeek e Anderlecht. Delle 13 persone fermate 4 sono ancora detenute mentre altre 9 sono state rimesse in libertà.

Sempre a Bruxelles, tensioni tra polizia e un gruppo di circa 450 tifosi di calcio, a Place de la Bourse,  dove c'è il memoriale delle vittime degli attentati di martedì scorso. I tifosi, vestiti di nero, sono giunti dalla città di Vilvorde per manifestare contro il terrorismo nonostante lo stop ed il conseguente divieto delle autorità alla 'Marcia contro la paura'.

Molti tifosi - riportano i media belgi - sono ubriachi e scandiscono slogan come 'Hooligan belgi, siamo a casa nostra'. La polizia in assetto antisommossa ha chiuso gli accessi alla piazza e ha effettuato una decina di fermi.  Dopo averli respinti, la situazione è tornata sotto controllo. Sono soprattutto estremisti di destra gli hooligans, molti indossano cappucci e passamontagna e fanno il saluto romano. Molti di loro venivano da Vilvorde e da Anversa.

«Sono scandalizzato da quello che sta succedendo, da questi farabutti che vengono a provocare gli abitanti di Bruxelles sul luogo dell'omaggio alle vittime - ha detto il sindaco di Bruxelles Yvan Mayeur -. Siamo stati avvertiti ieri della loro possibile venuta, e constato che nulla è stato fatto per impedire di venire a Bruxelles», ha aggiunto. «Mi aspetto una reazione del Governo federale», ha concluso.

Il premier Charles Michel all'agenzia Belga: «Chiedo rispetto di un momento di dolore per tutto il Paese, è totalmente inappropriato che dei manifestanti rompano il periodo di raccoglimento a la Bourse. Le persone si riuniscono per trovare conforto, condanno fermamente ogni eccesso. Stiamo facendo di tutto per rimandarli a casa, allo stesso tempo chiediamo a chiunque di mantenere il sangue freddo e di restare calmi perchè la polizia possa fare il suo lavoro»,

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati