DIRIGENTI, regione, Sicilia, In Sicilia così
REGIONE

Slitta la pensione per Sammartano e Bonanno, rinviata la maxi rotazione dei dirigenti

di

PALERMO. Salvatore Sammartano non andrà in pensione a luglio ma resterà in servizio un altro anno ancora. Il Ragioniere generale sarà ancora lui, niente rivoluzione in uno dei posti chiave dell’amministrazione.
La giunta, su proposta dell’assessore all’Economia, Alessandro Baccei, ha deciso di non modificare l’assetto del dipartimento che sta guidando la difficile fase di risanamento del bilancio. Sammartano, figura di primo piano della burocrazia regionale, aveva avanzato domanda di prepensionamento l’anno scorso proprio dopo l’approvazione del piano di esodi. Il suo ultimo giorno in ufficio doveva essere l’11 luglio del 2016. Invece è già ufficiale che resterà in sella fino al 30 giugno del 2017: «C’è la necessità - si legge nella delibera - di continuare ad avvalersi della sua professionalità».
Stessa motivazione con cui è stato deciso di mantenere in servizio anche Felice Bonanno, il dirigente che guida il settore dei forestali. I termini del rinvio del pensionamento sono in questo caso molto più stretti: Bonanno avrebbe dovuto lasciare la Regione il 3 aprile prossimo e invece resterà alla guida del dipartimento Sviluppo Rurale fino al 30 settembre.
Con questa mossa il governo Crocetta rinvia la maxi rotazione di dirigenti. Sammartano e Bonanno ricoprono infatti due ruoli chiave nello scacchiere dell’alta burocrazia e avere congelato le posizioni permette di evitare rivoluzioni difficilmente gestibili sul piano politico in questa fase. Anche se restano da assegnare nelle prossime settimane postazioni altrettanto importanti come quelle del dipartimento Enti Locali e del dipartimento Lavoro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati