Mercoledì, 20 Settembre 2017
DITELO A RGS

Siracusa attende il baratto amministrativo

di

SIRACUSA. A Siracusa non sono bastati 43 giorni per varare le norme sul cosiddetto «baratto ammnistrativo», un sistema per dare la possibilità a chi ha debiti con l’amministrazione per il pagamento dei tributi locali di mettersi in regola effettuando lavori socialmente utili.

Un mese e mezzo è passato infatti da quando il Comune di Siracusa annunciò il suo «sì» alla proposta fatta dal meetup «Fare. Amici di Beppe Grillo» nel corso della trasmissione «Ditelo a Rgs» per lo spazio #gdsnoiconvoi in Sicilia.
L’associazione adesso accusa l’amministrazione di «non aver mantenuto le promesse» e chiede «tempi certi» per l’introduzione del baratto amministrativo. «Il baratto - ha spiegato Salvatore Russo, portavoce del meetup - verrebbe incontro alle esigenze di tante persone. L’amministrazione, come spiegato dall’assessore comunale al Bilancio Gianluca Scrofani, aveva assicurato che il regolamento sarebbe stato pronto entro febbraio. Così però non è stato».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X