Beyoncè al Super Bowl: la reazione del pubblico tra critiche e complimenti

Sono passati alcuni giorni dopo l’esibizione di Beyoncé nell’intervallo di metà tempo della 50ª edizione del Super Bowl a San Francisco, in California, ma si continua ancora a parlare dell’esibizione della star. Molti, soprattutto donne, di diversa estrazione culturale, sembrano condividere un senso di orgoglio per Beyoncé, donna che non ha paura di esprimere le proprie opinioni e parla dei problemi della società moderna attraverso l’arte della performance. Con circa 147mila tweet al minuto relativi alla cantante di “Formation”, si può onestamente dire che la comunità di Twitter è stata molto veloce a rispondere. E solo su Twitter. Nelle prime ore e i primi giorni dopo l’evento ci sono state molte altre reazioni. Improvvisamente tutti hanno sentito il bisogno di dire qualcosa, di positivo o negativo.

Ad esempio, l’utente di Twitter @pumpkiim ha scritto: “Ci siamo svegliati un giorno e improvvisamente siamo diventati tutti ossessionati con Beyoncé”.
Mentre @BroderickGreer ha aggiunto “Bruno e Beyoncé mi hanno certamente portato sul punto di morte”.

Ma non c’è stato solo divertimento e scambi di opinioni spiritose. Il lunedì mattina, il giorno dopo il grande evento, una delle reazioni più autorevoli è arrivata dall’ex sindaco di New York. Rudy Giuliani, ospite a “Fox & Friends” ha criticato l’esibizione di Beyoncé al Super Bowl sostenendo che l’evocazione del “Black Power” fatta di Beyoncé e dai suoi ballerini, con i pugni in alto durante la performance, “è stata scandalosa”. Da vogue.it.

 

 

© Riproduzione riservata