L'EPIDEMIA

Zika, in Brasile anche l'esercito per combattere il virus

epidemia, virus, zika, Sicilia, Mondo

RIO DE JANEIRO. Il Brasile ha mobilitato anche l'esercito per 'combatterè Zika: oltre 220mila soldati sono stati chiamati per mettere in guardia la popolazione contro i rischi del virus. Lo riporta la Bbc online. Il Paese è al centro di un'epidemia che ha provocato un forte aumento delle nascite di bebè affetti da microcefalia: nel complesso finora in Brasile sono stati confermati 462 casi e le autorità ne stanno investigando altri 3.852.

I soldati distribuiranno circa quattro milioni di volantini per far conoscere alla popolazione i rischi di questo virus, che viene portato dalle zanzare. Ma parte dell'opinione pubblica ha criticato l'iniziativa sottolineando che non aiuterà a ridurre il numero di zanzare oppure a fermare la diffusione del virus.

Intanto, il governatore delle Hawaii, David Ige, ha dichiarato lo stato di emergenza dichiarando 'guerrà alle malattie da punture di zanzare, tra cui il virus Zika e il dengue, di cui si contano oltre 250 casi conclamati sull'isola principale dell'arcipelago. Non vi sarebbero invece casi di contagio diretto dal virus Zika - ha detto Ige in una conferenza stampa - ma si teme che le zanzare trasmettitrici siano le stesse del dengue. Grazie allo stato di emergenza, le Hawaii contano di ottenere maggiori finanziamenti per combattere queste malattie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati