Virginia Raffaele è Donatella Versace
tra battute e lifting tutto da ridere

SANREMO. È una Donatella Versace scatenata e dispettosa e in total black il personaggio scelto ieri sera da Virginia Raffaele.

«C'è Elton stasera?» ha chiesto a Conti. «No». «C'è Nicole Kidman?». «No». «E chi c'è?». «I Pooh». «Dai serio ...e che mi hai chiamato a fare? Chiama Balestra quando è così».

Parlando un italiano appena percettibile, la Versace made by Virginia Raffaele ha avuto problemi con il mega lifting: prima le rimane chiuso un occhio, poi le resta un orecchio in mano. «Avevo appena fatto il tagliando a dicembre».

Nel suo secondo passaggio ha continuato a giocare con la sua maschera stile «La morte ti fa bella»: prima ha storto il labbro, poi, deformando il mento ha detto: «Questo me l'ha insegnato la Santanchè». Non contenta si è sfilata una parte delle extension e l'ha messa in testa a Carlo Conti durante la presentazione di Clementino.

«Virginia vieni a farmi da controfigura? Sono sempre piena di appuntamenti e potresti aiutarmi! Ma mi chiedo, dove erano i miei boys». È questo il commento di Donatella Versace, appena atterrata a New York, alla imitazione di Virginia Raffaele sul palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo. La stilista, donna ironica e di carattere, ha voluto far postare anche una immagine sul suo sito ufficiale su Facebook dei modelli (i boys), di cui lei ama circondarsi anche nella vita quotidiana. Imitazione, quella di Virginia, che lei ha giudicato spiritosa e veritiera che tanto che ha proposto alla stessa Virginia di sostituirla quando è oberata di impegni.

© Riproduzione riservata