colazione, san valentino, Sicilia, Società
IL SONDAGGIO

Per San Valentino cenetta romantica ma la nuova tendenza è... la colazione

ROMA. Cenetta romantica in pieno stile da chef.

È il programma di San Valentino per oltre sei coppie su dieci che contano di prenotare un tavolo per due in un localino romantico, stando al sondaggio di The Fork, il portale per le prenotazioni online di ristoranti promosso da TripAdvisor, o che, in alternativa, vogliono prendere per la gola il partner a casa, prenotando on line il piatto del suo ristorante preferito (23%) o conquistarlo con una cena a prova di chef (24%). Tra le nuove idee quella di festeggiare a colazione, magari con una delle 90 ricette scritte da Andrea Golino, volto del Gambero Rosso Channel, per dar il via alla Festa degli innamorati fin dal mattino.

Tra le più simpatiche la colazione partenopea, intitolata «scetate, songh 'e nnove!» che annovera anche un corposo Casatiello e grissini 'nzogna e pepe, mentre per i romani doc la «colazione del gladiatore» parte con maritozzo con la panna e ciambelline al vino.

La sera, per il menu della seduzione c'è chi punta sulle ostriche e chi invece su una più «verace» e appagante Amatriciana tra le mura domestiche. A trionfare sulle tavole, secondo uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, saranno carciofi (54%), capperi (51%) e cetrioli (44%), mentre Napoleone III reputava gli asparagi indispensabili nella cucina afrodisiaca. Per orientarsi in pescheria o nei tanti bistrot di recente apertura nelle grandi città italiane, da «Le Carrè Francais» a Roma ricordano che oltre che per la loro varietà (Bèlon du Bèlon, Fine de Binic, Perle Noire e Fine de Claire) e provenienza, le ostriche vengono selezionate anche secondo il loro calibro (unità di misura). Si possono abbinare a un calice di vino bianco o a una coppa di champagne e, per i palati più decisi, a un bicchierino ghiacciato di vodka. La prova per sapere se l'ostrica è viva? Se l'ostrica è fresca il mollusco si muove quando viene imperlato di succo di limone. Anche il riso nero Venere sembra un must a San Valentino; viene proposto ai cuori ardenti anche da Green T., il ristorante di cucina imperiale cinese nella capitale, quest'anno entrato nella guida Michelin.

«Un tempo proibito perchè riservato alla tavola imperiale e per le sue proprietà afrodisiache - spiegano - il riso nero domenica sarà proposto nel menu sia in abbinamento all'astice che nell'arrosto di cervo con radici di loto caramellate e chutney di mango».

Fa sognare innamorati e non il menu «Passione, Spezie e Tradizione» proposto per l'occasione dallo chef stellato Francesco Apreda all'Imàgo dell'Hassler Roma con vista sui tetti di Roma. A Milano creazioni in cioccolato in 3D sono proposte nel centrale bar store su piazza Tricolore con la vetrina dedicata alle diverse proposte regionali a tema «cibo degli dei», dai cuneesi al rhum ai gianduiotti, dai tartufi alla torta caprese. In Veneto, chi non può godere del menu de Le Calandre, uno degli otto ristoranti italiani insigniti delle tre stelle Michelin, può festeggiare condividere con l'amato/a la «Torta Smack». Mentre per chi festeggia a casa c'è il menu da asporto «love bag», preparate dallo chef Massimiliano Alajmo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati