Lunedì, 26 Giugno 2017
I NODI DELLA SICILIA

Discariche illegali in Sicilia, da Europa maxi multa da 2,4 milioni

di
Stangata per la mancata bonifica di undici siti nell’isola: seconda sanzione dopo quella di giugno

PALERMO. L’Europa presenta il nuovo conto: l’Italia dovrà pagare un’altra maximulta da 30 milioni di euro visto che non ha ancora rispettato una sentenza del 2 dicembre 2014 emessa dalla Corte di Giustizia dell’Ue che aveva imposto la bonifica di 198 discariche irregolari. Oggi a livello nazionale il numero si è ridotto a 155. In Sicilia sono 12 le discariche contestate e soltanto una è ritenuta sanata.

Così il Movimento Cinque Stelle torna all’attacco: per ciascuna di queste discariche, spiegano i grillini, la sanzione è di 200 mila euro ogni sei mesi di ritardo, mentre quella di Priolo pesa per 400 mila euro. Dopo la prima multa da 2,6 milioni per non aver rispettato la prima scadenza fissata a giugno 2015, ora è arrivata la seconda mazzata da 2,4 milioni. E si andrà avanti così fino a quando i siti non saranno tutti messi in regola.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook