IL SUPEROSPITE

Il ritorno di Eros: "La famiglia è fondamentale, qualsiasi essa sia"

cantante, unioni civili, Carlo Conti, Eros Ramazzotti, Sicilia, Sanremo

SANREMO. Eros Ramazzotti stringe in mano il nastro arcobaleno alla fine del medley con cui a Sanremo è venuto a celebrare la sua carriera che è decollata proprio dall'Ariston. Dopo aver baciato la moglie Marica Pellegrinelli in prima fila durante «Più bella cosa», ha parlato della famiglia, sottolineando il fatto che stringeva il nastro arcobaleno («una cosa importante»).

«Terra promessa», «Una storia importante», «Adesso tu», «Più bella cosa» sono le canzoni del medley che ha preceduto un colloquio con Carlo Conti che, a sua volta, si è rivolto alla moglie Francesca Vaccaro dicendo, «Più bella cosa». Poi il nuovo singolo «Rosa nata ieri». Standing ovation del pubblico.

«I figli fanno famiglia, e la famiglia è fondamentale, qualsiasi essa sia». Eros Ramazzotti porta così all'Ariston la sua testimonianza a favore delle unioni civili. «Questa cosa che porto qui è importante», dice mostrando il nastro arcobaleno - lanciatogli dalla moglie Marica Pellegrinelli, in prima fila - che ha lungamente sventolato durante la sua performance, applauditissima dal pubblico tutto in piedi.

«Ognuno tira su i propri figli a modo suo: la cosa fondamentale - insiste Eros, che ha da poco avuto il terzo figlio, il primo maschio - è dare loro la giusta educazione, il giusto insegnamento. Bisogna crescerli dritti, altrimenti da grandi non li raddrizzi più».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati