L'EX GOVERNATORE

Cuffaro: "Non parlerò più di politica, nei partiti c'è troppa ipocrisia"

carcere, ex governatore, Sicilia, Totò Cuffaro, Sicilia, Politica

PALERMO. “Non dirò più una parola su quello che penso della situazione politica. Mi spiace che quanto ho detto, a mio parere un’ovvietà, sia stato causa di fraintendimenti, di incomprensioni, di inquietudini e di liti, dentro e fuori ai partiti”. Così Totò Cuffaro interviene sulla querelle scoppiata in seguito alla sua intervista ad Alessandro De Angelis dell’Huffington Post.

“Nei miei 5 anni in carcere - afferma Cuffaro - ho capito che l’ipocrisia non aiuta a vivere bene e in politica purtroppo c’è troppa ipocrisia. Resto convinto che la politica ‘buona’ sia quella vissuta fra la gente e per la gente, una politica legata a un’idea e ancorata a valori etici e morali, feconda e non sterile”.

“Sono convinto oggi più che mai  - aggiunge Cuffaro - che il vero senso della politica si colga raggiungendo il cuore della gente e incontrandone l’umanità. Così ho dato significato al mio impegno politico e ho arricchito la mia vita. Non ci può essere politica senza passione”.

Totò Cuffaro ribadisce con fermezza che da adesso in avanti, si asterrà dal parlare con i giornalisti di politica “per non diventare oggetto di strumentalizzazione delle ipocrisie della politica”.  “Parteciperò da oggi in poi - conclude Cuffaro - soltanto della presentazione dei miei libri, per far conoscere la situazione drammatica delle carceri italiane e per migliorare le condizioni di vita dei detenuti”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati