P.A.

Decreto anti-furbetti, Madia: "Massima severità per chi sbaglia"

decreto anti-furbetti, pubblica amministrazione, Sicilia, Politica

ROMA. Massimo riconoscimento per chi lavora bene, ma massima severità per chi sbaglia. Così il ministro della P.A., Marianna Madia, secondo quanto si apprende, aprendo l'incontro con i sindacati sul decreto anti-furbetti.

Il ministro introducendo la discussione, la prima sulla riforma delle regole del pubblico impiego, ne seguiranno altre come previsto dalla delega P.A., ha spiegato come il governo abbia voluto anticipare alcune novità con il decreto da poco varato dal Cdm, per mettere a tacere la retorica strumentale sui fannulloni basata anche su situazioni incresciose (come quelle di Sanremo e Roma). Quindi l'esecutivo ha voluto provvedere subito a riscrivere delle regole per motivi, avrebbe sottolineato Madia, etici, ribadendo però la distanza dalla retorica sui fannulloni a cui, ha continuato il ministro, il governo non ha mai creduto.

Ora la parola è stata passata ai rappresentanti sindacali, riuniti a palazzo Vidoni, per analizzare il testo sui 'licenziamenti lampo'.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati