Domenica, 25 Giugno 2017
#GDSNOICONVOI

Lettori, una pagina per le verifiche delle segnalazioni. Con noi per il piacere di fare

di

La campagna è racchiusa in un hashtag che il Giornale di Sicilia ha lanciato circa cinque mesi fa: quel #gdsnoiconvoi che riassume la voglia e i bisogni dei cittadini di farsi parte attiva nella segnalazione e nella soluzione di problemi e disservizi e la funzione civica di un quotidiano che vuole confermare e rafforzare il suo rapporto diretto e interattivo con i lettori che si fanno cronisti.

Siamo partiti da Palermo, ma l’iniziativa si è ben presto estesa a tutta la Sicilia. Del resto, se il suo capoluogo è paradigma dell’intera Isola, così non poteva non essere, in una ramificazione dei problemi, dei disagi e delle storture che non risparmia alcuno spicchio della nostra tribolata regione.

Quello che vedrete a pagina 2 del Giornale di Sicilia in edicola (e che troverete ogni lunedì sul giornale) è uno speciale per titoli che riassume e dà la misura della portata di questa campagna, i cui dettagli possono poi essere approfonditi cliccando su gds.it. Ed è un impegno preciso che abbiamo preso con i lettori. Perchè noi come loro siamo stanchi di registrare annunci e promesse e poi vederli troppo spesso naufragare, sfiorire, sfumare.

E per questo abbiamo deciso di stilare una vera e propria maxi-agenda delle verifiche, in modo che nulla possa essere lasciato d’intentato e tutto dovrà avere un compimento. E qui si innesta la seconda esigenza: è ampia, molto ampia, la casistica delle inadempienze legate non sempre e non solo alla carenza di volontà politica, ma piuttosto a grovigli, cavilli e norme capestro che zavorrano ogni passaggio. Questo naturalmente non assolve la politica, che è anzi colpevole due volte: perchè non fa e perchè non fa in modo che si possa fare, semplificando le procedure e sfrondando la burocrazia da lacci e lacciuoli.

Terza esigenza, fondamento della nostra iniziativa: in democrazia i rapporti fra cittadini e istituzioni si formano sulla verifica delle cose che si devono fare e sulle risposte che ai bisogni reali le istituzioni devono dare, in tempi corrispondenti alle esigenze della collettività. Ecco perchè riteniamo che riportare un annuncio e fissarne contemporaneamente i tempi di verifica sia il modo migliore di assolvere a quel compito civico che appunto costituisce la filosofia di #gdsnoiconvoi. Continueremo a raccogliere segnalazioni e denunce, a cercare e pretendere promesse ed impegni, a fissare scadenze certe e a verificare il rispetto degli annunci o la loro mancata concretizzazione. A Palermo come nell’ultimo comune della Sicilia. Ogni lunedì sul quotidiano e sul sito troverete aggiornamenti e approfondimenti. E la pagina guida. Una mappa per i lettori e le loro richieste. Con noi, per il piacere di fare.

PER LEGGERE LO SPECIALE PER  TITOLI  ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook