Mercoledì, 19 Dicembre 2018
A CATANIA

Tecnis, firmato l'accordo per la cassa integrazione per i dipendenti

CATANIA.  È stato firmato stamattina al Ministero del Lavoro, a Roma, l'accordo di cassa integrazione per tutti i lavoratori della Tecnis, l'azienda di Catania con cantieri in tutta Italia raggiunta da una interdittiva antimafia.

Lo rende noto la Fillea Cgil del capoluogo etneo. La misura è retroattiva e parte dal 21 dicembre 2015. All'incontro romano erano presenti le segreterie nazionali di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil e le segreterie generali provinciali di Fillea e Filca Catania. Domani, nel corso di un incontro nell'Ufficio provinciale del Lavoro di Catania, sarà stabilita la modalità di applicazione della cassa integrazione per tutti i lavoratori siciliani delle aziende interdette.

"Siamo soddisfatti dell'esito dell'accordo - commentano i segretari generali catanesi di Fillea e Filca Giovanni Pistorio e Nunzio Turrisi - soprattutto perché i fondi destinati erano decisamente insufficienti, ma grazie all'intervento del Ministero è stato possibile chiudere la partita a favore dei lavoratori anche in considerazione del fatto che a partire dall'1 gennaio 2016 non sarà più possibile concedere cassa integrazione a lavoratori di aziende sottoposte ad interdittiva antimafia. Un obiettivo raggiunto all'ultimo minuto ma che tutela i dipendenti dell'azienda".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X