Lunedì, 11 Dicembre 2017
LEGGE DI STABILITA'

Niente soldi per la Sicilia nella manovra:
buco da 1,4 miliardi alla Regione

di
Ora sono a rischio i fondi per Comuni, forestali e precari

ROMA. Neanche un euro. Nella prima versione ufficiale della legge di Stabilità nazionale non c' è un solo finanziamento destinato alla Sicilia. E ciò malgrado la Regione trattasse da mesi per strappare almeno un miliardo e 400 milioni. Somme che ora Crocetta sarà costretto a recuperare attraverso tagli.
Il governo regionale deve fare i conti con un buco stimato nel bilancio 2016 di due miliardi. Nei tavoli di trattativa avviati da mesi, l' assessore all' Economia Alessandro Baccei aveva prospettato la possibilità di coprire autonomamente una parte del buco pari a 600 milioni. Il resto si spera va potesse arrivare da trasferimenti statali frutto di una nuova regolamentazione dei rapporti fiscali fra Roma e Palermo.
Ma evidentemente Renzi non ha accolto la proposta. Da ambienti renziani filtra la diffidenza verso un piano di aiuti prospettato da Palazzo d' Orleans che valeva da solo quasi la metà della manovra che lo Stato sta approntando per tagliare l' Imu in tutta Italia. Quattro miliardi costa a Renzi lo sconto fiscale agli italiani.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X