Aliscafo Palermo-Ustica, Crocetta: mercato aperto ai piccoli operatori

PALERMO. «Un servizio essenziale per i residenti di Ustica e, soprattutto nella stagione estiva, per
sostenere il turismo e dunque l'economia dell'isola». Lo ha detto Antonello Cracolici, presidente del gruppo parlamentare del Partito Democratico all'Ars, a proposito del nuovo servizio in aliscafo fra Palermo e Ustica gestito dalla «Visit Sicily Tours», la compagnia che da oggi cura la tratta di collegamento con l'isola con due corse giornaliere di andata e ritorno (la durata del viaggio è di un'ora e mezzo).

Cracolici si è imbarcato alle 14 sull'aliscafo «Mistral» insieme con il presidente della Regione Rosario Crocetta, l'assessore regionale al Turismo Cleo Li Calzi e il segretario regionale del Pd Fausto Raciti. Al loro arrivo sono stati accolti dal sindaco di Ustica Attilio Licciardi.

«Abbiamo aperto il mercato garantendo un servizio nonostante alcune posizioni dominanti sul ci volessero imporre certe tariffe che non trovavano riscontro nelle valutazione delle agenzie deputate a stabilire i costi
delle corse. In questo caso siamo riusciti a trovare un sistema che procedendo per lotti può consentire a piccoli operatori siciliani di potere intervenire sul mercato e lavorare e farlo a prezzi competitivi».

Lo ha detto il governatore siciliano Rosario Crocetta durante il viaggio inaugurale del primo collegamento tra Ustica e Palermo della compagnia Visit Sicily Tours di Cefalù che va a sostituire il servizio reso fino all'anno scorso dalla Usticalines.

«È stata una grande scelta questa da parte degli organismi tecnici dell'assessorato che hanno seguito queste vicende - ha aggiunto -. La cosa più bella è che oggi andiamo ad Ustica con l'aliscafo. Un fatto importante perchè riusciamo a garantire il servizio in tutte le isole in una situazione in cui grandi gruppi ci hanno fatto un po' di guerra».

© Riproduzione riservata

Correlati