I LEADER

Telefonata tra Renzi ed Erdogan: "Lotta comune al terrorismo"

I due leader hanno condiviso la volontà di rafforzare ulteriormente la collaborazione per promuovere la stabilità nel Medio Oriente e nel Mediterraneo come condizione per contrastare il fenomeno migratorio

governo, telefonata, terrorismo, Tunisi, Matteo Renzi, Recep Tayyip Erdogan, Sicilia, Mondo

ROMA. Il premier Matteo Renzi ha avuto ieri una conversazione telefonica con il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan. Al centro del colloquio la lotta contro il terrorismo alla luce del grave attentato di Suruc. Il presidente del Consiglio nell'esprimere il cordoglio del governo italiano ha confermato pieno sostegno sul piano bilaterale e nel quadro dell'Alleanza atlantica alla Turchia per fronteggiare una minaccia che richiede una risposta unita e ferma da parte della comunità internazionale.

I due leader hanno condiviso la volontà di rafforzare ulteriormente la collaborazione per promuovere la stabilità nel Medio Oriente e nel Mediterraneo come condizione per contrastare il fenomeno migratorio. Rispetto alla Libia Erdogan e Renzi hanno espresso apprezzamenti per i positivi sviluppi del negoziato promosso da Bernardino Leon e condiviso
l'auspicio che tutte le componenti della società libica accettino di sottoscrivere l'accordo per la creazione di un governo di unità nazionale per ridare stabilità al paese e porre fine alle violenze e al rischio del terrorismo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati