JOBS ACT

Anche in Sicilia è corsa al bonus lavoro

di

Il contratto di ricollocazione introdotto dal Jobs Act: dispone di 15 milioni di euro che premieranno da 2 mila a 4 mila persone

jobs act, lavoro sicilia, Sicilia, Il lavoro per noi
L'assessore regionale al lavoro Bruno Caruso ed il dirigente Anna Rosa Corsello

PALERMO. I Centri per l’impiego siciliani si preparano ad accogliere migliaia di disoccupati in cerca di un lavoro. Lo strumento è il «contratto di ricollocazione», meccanismo che prevede incentivi agli enti che aiuteranno chi è senza lavoro a firmare un contratto in un’azienda: a disposizione ci sono 15 milioni di euro che premieranno da 2 mila a 4 mila persone.

La dirigente generale del dipartimento Lavoro, Anna Rosa Corsello, ha pubblicato la circolare attuativa con la quale impartisce ai Centri per l’impiego le istruzioni per accogliere gli utenti. Chi è senza lavoro dovrà però aspettare ancora qualche giorno prima di presentarsi agli sportelli: il tempo di definire gli ultimi dettagli e poi la corsa a un’assunzione potrà iniziare.

Il contratto di ricollocazione è stato introdotto dal Jobs Act varato dal governo nazionale e recepito in Sicilia da un decreto dell’assessore regionale Bruno Caruso. Il meccanismo vede protagoniste tre figure: i Centri per l’impiego, i disoccupati e le agenzie per il lavoro autorizzate dalla Regione.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati