GAY

La Corte europea condanna l'Italia: deve riconoscere le unioni civili

Corte europea Strasburgo, diritti umani, Lgbt, omosessualità, unioni ciivili, Sicilia, Cronaca

STRASBURGO. L'Italia deve introdurre il riconoscimento legale per le coppie dello stesso sesso. L'ha stabilito la Corte europea dei diritti umani. I giudici di Strasburgo hanno condannato l'Italia per la violazione dei diritti di tre coppie omosessuali.

«È un risultato molto positivo che dice che una forma istituzionalmente definita a garanzia va data». Lo affermano gli avvocati Massimo Clara, Marilisa D'Amico e Cesare Pitea, legali di due delle tre coppie al centro del pronunciamento della Corte di Strasburgo sui matrimoni gay.

«Il governo - aggiungono - è stato condannato ad un risarcimento. La decisione non impone vincoli sullo strumento da individuare, si tratti di matrimonio, Dico o altro, ma uno strumento serve».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati