Sicilia, Archivio
L'ASSESSORE

Gucciardi: rigore nella sanità, subito via alle ispezioni in tutte le Asp della Sicilia

PALERMO. E' il primo passo del neo assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi: fare chiarezza all'interno del sistema sanitario regionale. Si comincerà dalle aziende sanitarie provinciali di tutta la Sicilia, che saranno messe ai raggi X. Un'ispezione conoscitiva straordinaria, la definisce il neo-assessore, che farà luce soprattutto sull'operato dei vertici: dalla condotta dei manager, le modalità con le quali sono gestiti gli appalti fino al rispetto della normativa regionale.

La prima Asp che sarà controllata sarà quella di Palermo.  “La sanità siciliana oggi più che mai ha bisogno di un supplemento di rigore, trasparenza e chiarezza -  ha precisato l'assessore regionale alla Salutea, Baldo Gucciardi -: ho disposto una ispezione conoscitiva straordinaria sulle Aziende sanitarie siciliane, iniziando da quelle di Palermo, che metta in chiaro a 360 gradi l’operato dei manager, dalla gestione degli appalti fino al rispetto delle direttive del governo regionale”.

La decisione di mettere sotto la lente di ingrandimento la sanità siciliana va di pari passo con quanto accaduto nel "caso Tutino", il primario di Chirurgia plastica dell'ospedale Villa Sofia di Palermo e medico personale di Crocetta,attualmente arrestato. Fatti che hanno coinvolto anche il governatore per una presunta telefonata che, secondo quanto riportato dal settimanale L'Espresso, sarebbe intercorsa con Tutino, il quale avrebbe pronunciato frasi offensive e minacciose nei confronti dell'ex assessore allaSalute, Lucia Borsellino.

CROCETTA RIPRENDE ATTIVITA' ISTITUZIONALI. Dopo tre giorni di «esilio» volontario nel suo appartamento a Castel di Tusa (Me) nel pieno delle polemiche sul caso della presunta intercettazione del medico Matteo Tutino, il governatore della Sicilia Rosario Crocetta è rientrato a Palazzo d'Orleans, sede della Presidenza della Regione, per riprendere la sua attività istituzionale.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati