Va in fiamme e poi affonda, paura a bordo di uno yacht - Foto

GIULIANOVA. Uno yacht , ha preso fuoco ed è affondato nelle acque  della costa teramana in Abruzzo. Una colonna di fumo alta decine di metri si è alzata nello specchio d'acqua tra Tortoreto e Giulianova. Otto le persone tratte in salvo.

L’incendio è divampato a circa due miglia dalla costa per cause ancora da accertare.  Come racconta il quotidiano "Il Centro" di Teramo, lo yacht, con a bordo otto persone, fra cui due minorenni, era salpato  da Ancona ed era diretto a Pescara quando, intorno alle 17, è scoppiato il rogo. Le fiamme si sono sviluppate dalla stiva e sarebbero partite da un motore. In un attimo l’imbarcazione si è incendiata ed è stato lanciato l’allarme.

I primi soccorsi sono giunti dagli addetti dello stabilimento Antares che hanno portato a riva le otto persone a bordo di una piccola imbarcazione. Al contrario di quanto appreso in un primo momento a bordo non erano presenti tre bambini, bensì un ragazzo di 12 e una ragazza di 14 anni.

Sul posto sono intervenuti la capitaneria di porto e i vigili del fuoco, che hanno tentato di spegnere le fiamme per ore, con gommone ed elicottero, finché la barca non è affondata.

I naufraghi sono stati ospitati dal Comune di Tortoreto in un hotel. Ancora incerta la loro nazionalità: si tratta infatti di persone con doppio passaporto.

© Riproduzione riservata