I Minions alla ricerca del supercattivo perfetto - Video

Un successo che gli ha fatto guadagnare un prequel tutto loro, Minions, diretto da Pierre Coffin (creatore della saga animata in 3d con Chris Renaud) e Kyle Balda, in sala dal 27 agosto con Universal

Centinaia di video fanmande, gadget e citazioni di ogni genere, hanno fatto degli scatenati aiutanti gialli dell'ex malefico Gru nei due 'Cattivissimo me', dei veri fenomeni pop. Un successo che gli ha fatto guadagnare un prequel tutto loro, Minions, diretto da Pierre Coffin (creatore della saga animata in 3d con Chris Renaud) e Kyle Balda, in sala dal 27 agosto con Universal. Un'avventura sulla ricerca da parte dei Minions del supercattivo perfetto, che ha esordito lo scorso weekend in vari Paesi nel mondo, con incassi da record: un totale di 395 milioni di dollari, di cui 115 solo negli Usa. Numeri che potrebbero superare quelli già impressionanti, dei due precedenti film (543 milioni di dollari nel mondo per Cattivissimo me e 970 milioni per Cattivissimo me 2).

Tra i doppiatori d'eccezione della versione italiana, per la villain Scarlet Sterminator e suo marito Herb (che in Usa hanno le voci di Sandra Bullock e Jon Hamm e in Francia quelle di Marion Cotillard e del compagno Gullaume Canet) sono Luciana Littizzetto e Fabio Fazio. ''Questo film è pensato per un pubblico vastissimo, e per questo motivo abbiamo cercato di essere sottili e vari nello humour - spiega Coffin nelle note di produzione -. Ogni volta che ideavamo una scena comica, abbiamo cercato di lavorare su più livelli di umorismo. Questa è la magia dell'animazione. Puoi far esprimere qualsiasi cosa ai tuoi personaggi tramite un'azione puramente fisica ". Non mancano le gag per più piccoli e i momenti divertenti anche per i genitori (compresa una colonna sonora con, fra gli altri, Doors, Rolling Stones, Beatles e Donovan, ndr).

Nella storia ritroviamo i Minions depressi all'Antartide, dopo aver cercato per millenni il supercattivo perfetto da servire. Di prescelti ce ne sono stati tanti (il T-Rex, un uomo delle caverne, un faraone, Dracula, Napoleone, lo yeti…), ma in un modo o nell'altro le creature gialle in salopette e occhialoni, che comunicano con un mix di varie lingue (a doppiarli è lo stesso regista) hanno scatenato su di loro eventi catastrofici, come una festa di compleanno con sorpresa per il principe dei vampiri. Il volitivo Minion Kevin, però, non si rassegna, e negli anni '60, decide di partire in missione insieme al ribelle Stuart e al piccolo Bob, per individuare il 'padrone' dei loro sogni. Passando per New York arrivano a Orlando, per partecipare al Villain-Con, la convention segreta di cattivi provenienti da tutto il mondo. Qui i Minion ''trovano' Scarlet Sterminator, affascinante 'cattivissima' che sogna di rubare la corona alla regina Elisabetta. Un piano che porta i Minion a 'invadere' la Swinging London'... Per il produttore Chris Meledandri, presidente della Illumination la società d'animazione dietro il successo della saga, il fascino dei Minions non viene solo dall'essere ''adorabili. A renderli così irresistibili è la contraddizione tra la loro aspirazione ad essere cattivi e la loro natura primaria che li rende comunque buoni. E questa loro intrinseca caratteristica è propria anche di tutti noi".

© Riproduzione riservata

Correlati