assemblea, pd, prima casa, riforme, tassa, Sicilia, Politica
ASSEMBLEA PD

Renzi dall'Expo: dal 2016 via la tassa sulla prima casa

MILANO.  Renzi, tra 2016-2018 riduzione tasse senza precedenti. Faremo rivoluzione copernicana senza aumentare debito. «Se continueremo a tenere in pista il cantiere delle riforme, come credo, nel 2016 faremo una sforbiciata delle tasse che proseguirà nel 2017-18 in maniera puntuale». Lo ha annunciato Matteo Renzi all'assemblea del Partito democratico che si è tenuta all'Expo di Milano. «Per 5 anni avremo un impegno di riduzione delle tasse che non ha paragoni nella storia repubblicana di questo paese. Una rivoluzione copernicana, senza aumentare il debito».

Sulle unioni civili «la discussione può essere fatta insieme al gruppo della Camera in modo che alla Camera la lettura sia confermativa e si possa definitivamente approvare entro l'anno la legge sulle unioni civili», ha detto Renzi.

"La politica sembrava imbambolata e ferma, sembrava impossibile che riuscisse a mostrare il volto della decisione e invece in sette mesi abbiamo deciso perché la politica che non decide non fa il suo mestiere". Lo ha detto Matteo Renzi all'assemblea Pd.

"Sette mesi fa eravamo preoccupati che le riforme potessero essere bloccate nella palude: non sono qui a dirvi che sono state sbloccate ma che grazie a quelle riforme l'economia si è rimessa in moto e adesso è il momento di fare il salto di qualità e siamo in grado di farlo", ha detto il premier sottolineando che "Ciò che abbiamo fatto con nostri deputati e senatori in un arco di tempo abbastanza limitato è particolarmente degno di onore e orgoglio perché ha consentito al Paese di ripartire. Lo dimostrano i numeri crudi di questi giorni e delle ultime ore sono spesso oscurati dalla grancassa del disfattismo cosmico".

Rivolgendosi a Forza Italia, Renzi: «Se per eleggere Mattarella qualche forza ha inteso venire meno ai propri accordi sulle riforme sappia che rifaremmo una, dieci, cento volte la stessa scelta. Credevamo al patto del Nazareno per quel che c'era dentro non per quello che qualche vecchia gloria del fantasy della politica aveva immaginato potevamo inserirci».

«Per troppo tempo abbiamo raccontato troppe falsità sul rapporto Italia-Europa. Siamo fra i
contribuenti più forti dopo Germania e Francia. Noi siamo una colonna portante dell'Europa non lo zimbello. L'Italia è debole solo nel racconto autoflagellante di se stessa».

Riforme: a settembre si decide e nel 2016 referendum.

Nel suo intervento all'assemblea del Pd il segretario del partito Matteo Renzi ha dedicato alcuni minuti a un'esegesi dell'abbigliamento del segretario del Carroccio Matteo Salvini, con tanto di slide a supporto.  La prima lo mostrava con una maglietta con scritto 'Padania is not Italy' abbracciato a Sylvie Lubamba. «Noi - ha commentato il premier - siamo sempre per l'Italia».

La seconda è un'immagine di Salvini presa all'Europarlamento. Salvini è in t-shirt con scritto 'Basta Euro’. «Il fatto interessante - ha ironizzato Renzi - è che prova che almeno una volta è stato al Parlamento europeo. Ma 'basta eurò lo dica agli imprenditori del nordest». La terza e ultima foto ritraeva poi Salvini insieme a Razzi in Corea del Nord.

«C'è una destra in difficoltà - ha aggiunto - che non va sottovalutata anche nelle sue frasi ad effetto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati