commercio estero, Istat, Sicilia, Economia
ISTAT

Commercio, esportazioni in aumento del 2% rispetto al 2014

ROMA. A maggio 2015, le esportazioni sono in crescita dell'1,5% rispetto ad aprile e del 2% rispetto allo stesso mese del 2014 (dati grezzi), trainate dai mercati dell'Unione europea. Lo rileva l'Istat. Per le importazioni, invece, c'è una «lieve flessione» dello 0,3% rispetto ad aprile e un incremento dello 0,5% rispetto al 2014.

Al netto della forte crescita delle vendite di prodotti energetici (+28,4% sul mese), l'aumento
congiunturale delle esportazioni si ridimensiona a +0,6%, con i soli beni di consumo in espansione (+2,2%). La flessione congiunturale delle importazioni, invece, è dovuta alla diminuzione degli acquisti di prodotti energetici (-5,3%) e di beni strumentali (-0,9%).

Rispetto al 2014 sono in aumento i valori medi unitari dell'export (+3,4%), mentre i volumi sono in diminuzione (-1,3%). La crescita tendenziale delle esportazioni è particolarmente sostenuta per il Belgio (+14,8%), la Spagna (+13,4%) e il Regno Unito (+10,8%), mentre l'Istat registra una forte flessione per la Russia (-30,6%).

Continua la forte crescita delle esportazioni di autoveicoli, a maggio aumentano del 47,5% (dopo il +51,2% di aprile). L'Istat sottolinea che «oltre un terzo» dell'aumento tendenziale dell'export è spiegato dalle vendite di autoveicoli verso gli Stati Uniti.

Gli scambi con gli Usa sono determinanti anche per la dinamica dell'import e, da soli, gli acquisti di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici dal Paese, spiegano «interamente» l'aumento tendenziale delle importazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati