LA RIFORMA

Pubblica Amministrazione, Madia: "Fiducia? Non si esclude nulla"

Il ministro si è anche detto soddisfatto del lavoro svolto in Commissione a Montecitorio citando tra le novità più rilevanti «il numero unico per le emergenze e il freedom of infomation act» italiano

fiducia, governo, ministro, pubblica amministrazione, riforma, Sicilia, Politica

ROMA. «Non si esclude mai nulla»: così il ministro della P.A. Marianna Madia, a chi gli chiedeva della possibilità di ricorrere alla fiducia sulla riforma della P.A., che dopo il via libera della commissione Affari Costituzionali approda nell'Aula della Camera.

Tuttavia, aggiunge il ministro, «in Commissione non c'è stato un dibattito che fa pensare» di porre la questione. Il ministro si è detto soddisfatto del lavoro svolto in Commissione a Montecitorio citando tra le novità più rilevanti «il numero unico per le emergenze e il freedom of infomation act» italiano. E ancora Madia ha ricordato tra le ultime modifiche la «razionalizzazione delle Autorità portuali e la delega per la definizione del processo contabile, finora non regolato». Oggi dovrebbero essere votate in Aula le pregiudiziali di costituzionalità sul testo mentre le votazioni
comincerebbero con l'inizio della nuova settimana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati