OLTRE 200 MILA DOLLARI

Telefonate pubblicitarie, maxi risarcimento in Texas

È quanto deciso da un giudice federale di Manhattan, secondo cui la Time Warner Cable Inc. dovrà procedere al pagamento di 229,500 nei confronti di Araceli King di Irwing, in Texas

Sicilia, Mondo

NEW YORK. Una donna in Texas dovrà ricevere un maxi-risarcimento di quasi 230 mila dollari per essere stata assillata da una compagnia telefonica con 153 telefonate pubblicitarie. È quanto deciso da un giudice federale di Manhattan, secondo cui la Time Warner Cable Inc. dovrà procedere al pagamento di 229,500 nei confronti di Araceli King di Irwing, in Texas.

Il giudice ha spiegato di aver deciso di applicare una pena fino a 1500 dollari a telefonata, perchè le azioni della Time Warner sono state «particolarmente eclatanti». La donna aveva denunciato le continue telefonate l'anno scorso, affermando di aver più volte chiesto alla società di smettere.

Tuttavia la Time Warner non intende darsi per vinta, e un loro portavoce ha già annunciato che l'azienda sta valutando come procedere. L'avvocato della donna, Sergei Lemberg, ha fatto sapere che la sua cliente è felice e la decisione del giudice rappresenta un messaggio per tutti quei consumatori vessati da troppe telefonate pubblicitarie: «smettetela di sopportare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati