dentista, Istat, italiani, odontoiatria, problemi economici, Sicilia, Economia
ISTAT

Visite dal dentista, il 12% degli italiani rinuncia per motivi economici

Lo rileva il rapporto 'Il ricorso alle cure odontoiatriche e la salute dei denti in Italia 2013' dell'Istat. Sul totale di chi rinunciaalle visite, i motivi economici incidono per l'85,2%. La quota di popolazione che durante l'anno si è rivolta al dentista o all'ortodontista è il 37,9% nel 2013, dal 39,3% del 2005

ROMA.  Nel 2013, il 12% degli italiani dai 14 anni in su ha rinunciato, nei 12 mesi precedenti, a una visita odontoiatrica o a trattamenti per motivi economici. Lo rileva il rapporto 'Il ricorso alle cure odontoiatriche e la salute dei denti in Italia 2013' dell'Istat. Sul totale di chi rinunciaalle visite, i motivi economici incidono per l'85,2%. La quota di popolazione che durante l'anno si è rivolta al dentista o all'ortodontista è il 37,9% nel 2013, dal 39,3% del 2005.

In aumento, dal 24% al 29,2%, la percentuale di chi ha dilazionato le visite in un arco temporale più lungo, da 1 a 3 anni. Si riduce anche il numero di trattamenti effettuati: coloro che si sono sottoposti a un solo tipo di trattamento nell'anno sono il 70,7% (49,3% nel 2005) e diminuisce il ricorso ai dentisti che esercitano la libera professione. Nel Mezzogiorno solo il 27,7% della popolazione di 3 anni e più ha fatto ricorso alle cure odontoiatriche rispetto alla media nazionale del 37,9%. Anche per le visite di prevenzione o per la pulizia dei denti, la quota di persone nel Meridione (16,1%) è la metà del
Nord (30,7%), mentre è doppia la percentuale di coloro che non sono mai stati da un dentista (12,1% contro 6,2%).  A livello nazionale, però, migliora complessivamente la salute dei denti rispetto al 2005. La quota di persone di 14 anni e più che conservano tutti i propri denti naturali passa dal 37,8 al
41,4%, mentre coloro che li hanno persi tutti diminuiscono dal 12 al 10,8%. Il ricorso al dentista nell'anno supera il 50% tra le persone con titolo di studio alto e scende al 27,6% tra chi ha conseguito al massimo la licenza media. Si riduce dal 39,4% del 2005 al 34% del 2013 la quota di bambini (3-14 anni) mai
stati dal dentista, che tra gli stranieri raggiunge il 46,3%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati