TELEFONI INTERCETTATI

Wikileaks: "Servizi Usa spiavano Brasile: Rousseff controllata"

intercettazioni, wikileaks, Sicilia, Mondo
Dilma Rousseff

SAN PAOLO. Oltre alla presidente Dilma Rousseff, l'Agenzia per la sicurezza nazionale americana (Nsa) ha spiato, nel 2011, anche alcuni esponenti del suo primo governo e ha intercettato anche le chiamate telefoniche effettuate dall'Airbus Forca Aerea 1, l'aereo presidenziale brasiliano. Lo rivela il sito Wikileaks, che fornisce anche una lista di 29 utenze telefoniche tenute sotto controllo dalla Nsa, tra cui quelle utilizzate dagli ex ministri degli Esteri, Luiz Alberto Figueiredo, e della Casa civile, Antonio Paolocci, del direttore della politica economica della Banca centrale, Luis Awazu Pereira da Silva, di alcuni diplomatici e alti ufficiali delle forze armate brasiliane.  La rivelazione avviene a quattro giorni dalla visita alla Casa Bianca della presidente Dilma Rousseff. Visita che era in programma nell'ottobre del 2013 e che la presidente Rousseff aveva cancellato dopo che Wikileaks aveva rivelato che i suoi telefoni, anche quelli privati, erano stati spiati dalla Nsa.

«Questa visita rappresenta un punto di rilancio delle nostre relazioni. Ho fiducia nel presidente Obama, il quale mi ha assicurato che se in futuro avrà bisogno di informazioni riservate sul Brasile mi telefonerà direttamente», ha detto Dilma martedì scorso, al termine dell'incontro con il presidente Barack Obama.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati