giornalista, hacker, wikileaks, Sicilia, Mondo
GIORNALISTA-HACKER

Wikileaks, Assange chiede asilo alla Francia: secco "no" di Hollande

ROMA. Julian Assange, 43 anni, australiano, fondatore di WikiLeaks e responsabile di alcuni dei più grandi scoop degli ultimi anni, è da tre anni rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra per sfuggire a un mandato di arresto emesso dalle autorità svedesi per un'aggressione sessuale. Oggi l'hacker-giornalista più famoso al mondo ha chiesto asilo alla Francia. Ma Hollande ha rifiutato. Ecco le principali tappe della vicenda.

- 2007: Julian Assange è tra i promotori del sito WikiLeaks.

- 18 novembre 2010: Il tribunale di Stoccolma emette un mandato d'arresto europeo e internazionale nei confronti dell'hacker per stupro e molestie, dopo le accuse di due donne.  - 28 novembre 2010: WikiLeaks rende di pubblico dominio oltre 251.000 documenti riservati del Dipartimento di Stato Usa.

- 7 dicembre 2010: Assange si consegna agli agenti di Scotland Yard e viene arrestato in seguito al mandato di cattura europeo. Il tribunale di Westminster giudica l'hacker a rischio di fuga e gli nega la libertà su cauzione. Intanto la Svezia presenta una richiesta di estradizione alle autorità britanniche.  - 16 dicembre 2010: La Royal Court of Justice di Londra approva la libertà su cauzione per Assange.

- 2 novembre 2011: Royal Court of Justice di Londra dà il via all'estradizione richiesta dalla Svezia. Circa due settimane dopo Assange presenta ricorso contro l'estradizione.

- 14 giugno 2012: La Corte Suprema britannica respinge il ricorso. - 19 giugno 2012: Assange si rifugia nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra e chiede asilo politico.

- 16 agosto 2012: L'Ecuador concede l'asilo ad Assange, mentre l'hacker si trova ancora nell'ambasciata del Paese sudamericano perchè Londra minaccia di arrestarlo per consegnarlo alla Svezia.

- 31 gennaio 2013: Assange si candida al Senato australiano.

- 13 marzo 2015: I procuratori svedesi fanno sapere di essere pronti ad andare a Londra per interrogare Assange per evitare la prescrizione di alcuni reati.

- 3 luglio: L'hacker chiede al presidente Francois Hollande di accoglierlo in Francia, ma Hollande rifiuta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati