Sicilia, Cronaca
A ROMA

Trovato un cadavere per strada dentro un sacco

A dare l'allarme un negoziante della zona che ha visto il sacco per terra tra due auto parcheggiate che aveva la sagoma di un uomo

ROMA. Il cadavere di un uomo chiuso in un sacco e con le mani legate. Scoperta choc stamattina a Roma nel quartiere residenziale Monteverde. A dare l'allarme al 113, intorno alle 7, è stato un negoziante che ha intravisto un braccio spuntare da un grosso bustone nero dell'immondizia abbandonato sulla strada fra due auto parcheggiate in via Pietro Cartoni, proprio davanti alla sua pasticceria.

"Ho immediatamente pensato che dentro potesse esserci il corpo di una persona" ha raccontato aggiungendo di essere sicuro che venerdì sera quando ha chiuso il negozio in quel punto "non c'era nulla". Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile di Roma, guidata da Luigi Silipo. Gli investigatori hanno effettuato un lungo sopralluogo, con l'ausilio della polizia scientifica per isolare impronte o altri elementi utili per le indagini.

L'uomo, in stato di decomposizione, sarebbe morto da alcuni giorni. Aveva le braccia legate dietro la schiena con delle corde e uno straccio in testa. Si tratterebbe di un cittadino egiziano di 47 anni scomparso dall'1 luglio che viveva in Italia da circa 10 anni e aveva regolare permesso di soggiorno. A recarsi sul posto, appena saputo del ritrovamento, alcuni familiari i quali hanno spiegato che non avevano notizie dell'uomo da alcuni giorni e avevano presentato denuncia ai carabinieri.

Chi lo conosceva nel quartiere ha raccontato che era titolare di un negozio di frutta assieme al fratello e fosse malato. A quanto ricostruito finora, sembra che in passato abbia lavorato come operaio, ma recentemente aveva subito un intervento chirurgico e non lavorava. Sul cadavere non sarebbero stati riscontrati segni di colpi d'arma da fuoco, ma sarà l'autopsia, già disposta dal pm, con il coordinamento del procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani, a chiarire le cause della morte.

Dai primi accertamenti sembra che l'uomo sia morto dopo essere stato legato con le mani alla schiena e che il decesso risalga ad alcuni giorni fa. Il reato configurato è l'omicidio volontario, per il momento contro ignoti. Gli investigatori non escludono nessuna pista: dalla vendetta al delitto a sfondo sessuale. Si ipotizza che il cadavere sia stato lasciato nella notte in strada. Sul marciapiede di fronte la polizia ha ritrovato anche una valigia su cui verranno effettuati rilievi. Al vaglio le immagini delle telecamere di zona che potrebbero aver immortalato i responsabili mentre 'scaricavano' il corpo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati