"Programmone", il ritorno in radio di Nino Frassica

ROMA. Programmone è più di un programma. E' un programma con la “F” maiuscola, che manca di articolo determinativo perchè si colloca in una dimensione spazio temporale indefinita ed è “più grande”, perchè denso e intenso, quasi affollato, di tragicomica umanità più reale del reale, anzi assurda.

E’ un ritorno, per Nino Frassica, in un anno intenso come quello dei 30 anni di "Quelli della Notte" e a ridosso della sua partecipazione al Festival Gaber in luglio, ad una radio che ormai conosce bene, in una fascia oraria, quelle che va dalle 17 alle 18, che da tempo Radio2 dedica alla comicità. Dopo il successo di “Menomale che c’è Radio2”, Frassica torna in radio con un programma quotidiano, tutto suo: un’ora di pura comicità alla sua maniera, dove l’eloquio surreale, di cui è il detentore indiscusso, diventa protagonista e fa del suo programma il Programmone.

L’essere al di fuori da ogni logica si moltiplica per tutti i suoi innumerevoli ospiti, magiche creature che popolano il suo mondo onirico e non-sense, che richiama ad un passato di cui tutti siamo nostalgici, e ad un futuro che fa dell’illogico, uno spazio in cui rifugiarsi.

Radio2 quindi sperimenta un’estate diversa, con un conduttore speciale. Un comico che è più di un comico. Nino Frassica, e i suoi “monumenti umani”, in quell’isola che non c’è di cui lui stesso si fa “sindaco”. La regia è di Fabrizio Trionfera, la cura è di Lucia Mosca.

Con Nino Frassica, si alternano al microfono, insieme a tanti VIP e SNIP: Francesco Scali, suo compagno di sempre (il cantautore Gianfranco Padda), Mario Marenco, Barbara Cavalli (Anna Clemi), Clemente Russo (il professor Clementini), Osvaldo Rulla, comico, imitatore e parcheggiatore (o imitatore di un parcheggiatore comico), Pietro Pulcini, Fabrizio Spedale.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE: