Cinque anni fa moriva Pietro Taricone, "o' guerriero" della tv - Foto

Enlarge Dislarge
1 / 17
Foto tratta dal sito ansa.it
Foto tratta dal sito ansa.it

ROMA. Cinque anni fa moriva Pietro Taricone, ribattezzato o' guerriero dai concorrenti della prima edizione del Grande Fratello 2000 per la sua prestanza fisica e per i suoi modi da latin lover. Amante degli sport estremi, perse la vita dopo essersi lanciato con il paracadute.

Dotata di una forte personalità e di innata simpatia, fin dal suo debutto ha fatto parlare di sé: la love story con la vincitrice Cristina Plevani fece discutere allora l'opinione pubblica in seguito a un rapporto sessuale dei due in diretta tv all'alba del quinto giorno di permanenza, dopo essersi nascosti dietro una tenda. Il primo episodio "hot" del programma è stato tra i più seguiti della tv italiana ma che ha avuto in quella prima edizione un ruolo dirompente. Dopo la partecipazione al reality, Taricone, nato a Frosinone il 4 febbraio 1975, ha intrapreso una carriera di attore partecipando a numerose fiction.

Sul set di 'Radio West' conosce la sua compagna Kasia Smutniak, da cui nel 2004 ha avuto una figlia, Sophie. Nel 2006 è invece un vigile del fuoco nella serie tv di Canale 5 'Codice rosso', nel 2008 torna con 'La nuova squadra', su Raitre, spin-off de La squadra e con 'Tutti pazzi per amore' su Raiuno, esperienza che ripete nel 2010. Nel 2009 recita anche in 'Feisbum! Il film', ispirato a Facebook. E' stato opinionista, con una rubrica intitolata Pietro la notizia, in 'Niente di personale' su La7.

© Riproduzione riservata

PERSONE: