Calcio, nazionale, under21, Sicilia, Sport
UNDER21

L'Italia vince ma è fuori, Di Biagio: "Orgoglioso dei miei ragazzi"

OLOMUC. L'Italia supera per 3-1 l'Inghilterra ma viene eliminata dagli Europei Under 21 a causa del pareggio tra Portogallo e Svezia nel Girone B. A Olomouc gli Azzurrini passano in vantaggio al 25' con Belotti in acrobazia, un gol che precede il raddoppio arrivato solo 2' dopo con Benassi. Nella ripresa il centrocampista si regala anche la doppietta al 27'. Nei minuti di recupero il gol della bandiera degli inglesi con Redmond. Vittoria amara, che vede l'Italia fuori anche dalle prossime olimpiadi di Rio 2016.

«Dopo il pareggio tra Portogallo e Svezia, ho visto la disperazione dei ragazzi perchè un sogno così non capita tutti i giorni. Sono orgoglioso dei miei giocatori e di quello che hanno fatto. Il mio futuro? Valuteremo nei prossimi giorni». Sono le parole del ct dell'Italia under 21, Luigi Di Biagio, nel commentare l'eliminazione degli azzurrini dall'Europeo 2015 in Repubblica Ceca. Con il pareggio tra Portogallo e Svezia non è bastata la vittoria per 3-1 sull'Inghilterra nell'ultima sfida: «Si viene giudicati sempre dai risultati - precisa Di Biagio - ma sono consapevole del grande cammino compiuto dai ragazzi per arrivare fin qui».

«Con il gol del Portogallo nel finale e il pareggio in extremis degli svedesi è ancora più dura da digerire. È andata così, va bene. Abbiamo fatto tutto il possibile, il nostro lo abbiamo fatto. Ci è andata male». Mastica amaro Marco Benassi, al termine di Italia-Inghilterra in cui non basta agli azzurrini vincere 3-1 per accedere alla semifinale di Euro 2015 under 21. Un'eliminazione scaturita dal risultato che tutti volevano scongiurare, il pareggio tra Portogallo e Svezia arrivato nel finale con il gol degli scandinavi: «Non voglio pensare male - precisa Benassi ai microfoni di RaiSport - spero che in un Europeo queste cose non ci siano. Se pareggio c'è stato significa che doveva essere così». »Fa male perchè ero convinto che vincendo saremmo passati, è andata diversamente e c'è poco da dir. Questa sera avevamo un'occasione più unica che rara, Rio era a due passi e per come eravamo partiti vincendo un girone che sembrava impossibile a inizio biennio...Io sono convinto - ha aggiunto Di Biagio ai microfoni di RaiSport - che c'era la possibilità di vincere l'Europeo».

Il suo futuro non è nei suoi pensieri in questo momento. «Io so il lavoro che ho fatto e che ci sono ragazzi pronti per la Nazionale A - spiega il ct degli azzurrini -. Conte è contento del nostro lavoro, ma tracciare un bilancio adesso non è facile, ripeto io so quello che ho fatto ma si viene sempre giudicati dai risultati che in questo momento non sono positivi. Valuteremo nei prossimi giorni, so che c'è molta stima nei miei confronti, ma adesso il contratto è l'ultimo dei problemi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati