ATTENTATO

Nigeria, 12enne si fa esplodere al mercato uccidendo 10 persone

Pare che la bambina si sia recata al mercato dirigendosi direttamente alla sezione sezione del grano, azionando l'esplosivo in mezzo ai venditori e ai clienti

BOKO HARAM, nigeria, terrorismo, Sicilia, Mondo, Terrore e terroristi

DAMATRU. Una bambina di soli 12 anni usata come attentatrice suicida in Nigeria. Alla fine il bilancio dell'esplosione è di 10 persone morte e di 30 ferite. E' successo nella zona nordorientale del Paese e a riferirlo è stato un familiare di uno dei feriti e un operatore sanitario. L'esplosione ha avuto luogo nel mercato settimanale di Wagir, nel quartiere di Gujba del capoluogo regionale dello stato di Yobe, Damatru.

Pare che la bambina si sia recata al mercato dirigendosi direttamente alla sezione sezione del grano, azionando l'esplosivo in mezzo ai venditori e ai clienti. Non ci sono ancora rivendicazioni, ma l''attentato potrebbe essere stato compiuto dai jihadisti di Boko Haram che già in passato hanno utilizzato donne e bambine kamikaze per attaccare obiettivi civili. Pochi giorni fa una ragazza di 17 anni si è fatta esplodere al mercato del pesce di Maiduguri, uccidendo almeno 20 persone. Non è ancora ben chiaro se le donne e le bambine siano costrette, con comandi che vengono azionati a distanza, oppure se si facciano esplodere in maniera deliberata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati