Il premio a Marco Mengoni: "I giovani credono in lui" - Foto

Enlarge Dislarge
13 / 15
Marco Mengoni
Marco Mengoni

ROMA. I giovani credono in lui, si fidano, ne seguono gli insegnamenti, apprezzano le sue battaglie e ammirano soprattutto che riesca a comunicare, attraverso i brani e le dichiarazioni, la forza della fragilità e delle diversità: per tutti questi motivi Marco Mengoni è stato premiato in Senato, dal Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, Vincenzo Spadafora, in occasione della presentazione della Relazione al Parlamento dell'Autorità.

Da un sondaggio commissionato dal Garante a Blog Meter, infatti, l'artista viterbese risulta primo, tra una rosa di 75 personaggi tra i più seguiti dagli adolescenti, per popolarità, reputazione e capacità di coinvolgere online. Una popolarità che ha fatto dire al presidente del Senato Pietro Grasso, presente alla premiazione, che «se lo candidassero alle elezioni rischierebbe di vincere».

Spadafora ne ha sottolineato «la stima professionale, la simpatia, la carica umana e sociale delle sue canzoni». Brani nei quali il cantautore cerca di far passare messaggi positivi sui diritti civili, contro la violenza, in cui invita a non avere paura delle differenze. Non a caso Mengoni ha usato per il video di 'Essere umani' la Lingua dei segni. «Mengoni è un simbolo e un punto di riferimento per molti ragazzi, anche perchè ha utilizzato la sua popolarità in modo responsabile» ha detto Spadafora.

© Riproduzione riservata

PERSONE: