astronomia, missione rosetta, Sicilia, Vita
FINO A SETTEMBRE 2016

Prolungata di nove mesi la missione Rosetta

ROMA. La missione Rosetta è stata prolungata di nove mesi: anzichè concludersi alla fine del 2015, come previsto, continuerà ad accompagnare la sua cometa fino alla fine di settembre 2016. Lo ha deciso oggi il Comitato per i programmi scientifici dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa).

Questo significa che la sonda continuerà a seguire la cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko anche quando questa si starà allontanando dal Sole, raccogliendo ulteriori dati scientifici.

Dopo il risveglio del lander Philae da sette mesi di ibernazione, la missione Rosetta ha cominciato ad acquisire nuovi dati, particolarmente interessanti considerando che la cometa è ormai più vicina al Sole e di conseguenza più attiva.

Lanciata nel 2004, la sonda Rosetta ha viaggiato per dieci anni attraverso il Sistema Solare, fino a raggiungere la sua cometa nel novembre scorso. È stato allora che la sonda ha rilasciato sulla superficie della cometa il lander Philae, il primo veicolo costruito dall'uomo mai posato su un corpo celeste così primitivo. Secondo il programma Philae avrebbe dovuto trasmettere dati non appena atterrato, ma è finito in una posizione imprevista, all'interno di un burrone, dopo aver rimbalzato per tre volte sulla superficie della cometa. Adesso la maggiore vicinanza al Sole permette alle sue batterie di funzionare e ha ripreso a inviare dati.

Alla luce di questi 'colpi di scena', il Comitato scientifico ha deciso di prolungare la missione, in modo da raccogliere ulteriori dati inediti per il mondo scientifico.

«È una notizia fantastica per la scienza», ha detto il responsabile scientifico della missione per l'Esa, Matt Taylor.
«Potremo controllare la fase di declino nell'attività della cometa quando si allontanerà dal Sole, e avremo anche
l'opportunità di avvicinarci ad essa per continuare a raccogliere dati unici». Confrontando le informazioni raccolte durante il picco di attività della cometa, nel momento in cui sarà più vicina al Sole, e quelle raccolte quando si starà allontanando si potrà sapere qualcosa di più sull'evoluzione delle comete.

Il prossimo appuntamento cruciale per la missione Rosetta è per il 13 agosto, quando la sonda raggiungerà la distanza minima dal Sole.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati